Fare carriera – Conosci te stessa. DA MODIFICARE

Conosci te stesso. E’ questo il punto da cui partire.

Quella che bisogna mettere in atto è una vera e propria strategia di marketing.
Pensati come se fossi un prodotto e fai l’analisi dei limiti e dei punti di forza.

Per quanto mi riguarda, so di essere una persona che lavora molto performante quando sono sotto stress, al contrario (ma questo si verifica già dai tempi dell’università) se so di avere molto tempo davanti a me.. tendo a non portare al termine i lavori o nel farlo in maniera molto lenta.

Ed è proprio qui che entra in atto la mia strategia:
ricorro spesso a to do list e alla mia agenda: in questo modo schedulo tutte le attività da fare per non arrivare all’ultimo.
Spesso ricorro a colori e post-it per delineare anche in questo caso le priorità

(abbiate pazienza, la foto è volutamente sfuocata)

Perché ricordatevi che non c’è niente di peggio che consegnare i lavori in ritardo. Piuttosto è sempre meglio contrattare un giorno in più di consegna.
Allo stesso modo, non abituate i vostri “clienti” (ma intendo anche i suepriori) a consegnare i lavori in anticipo: crederanno che siete più veloci e vi chiederanno sempre migliori e veloci performance.

Meglio stupire ; )

Per quanto riguarda i vostri punti di forza, be’ lì la cosa è più facile!
Ad esempio so di essere una persona molto socievole e faccio in modo che mi miei capi possano contare sulle mie capacità relazionali.

bagno perfetto

TRUCCO SALVA-TEMPO #6 – PREPARA LA COLAZIONE LA SERA PRIMA

Forse l’idea di preparare la colazione la sera prima vi fa sorridere. Cosa vuol dire? Cosa c’è da preparare?

Trucco salva tempo 6.jpg

Ebbe sì, questa frase ha fatto più volte sorridere anche me, però ne ho poi scoperto i benefici e adesso è uno step che raramente salto!

Dopo aver sparecchiato la cena, predispongo sul tavolo della cucina tutto il necessario per fare colazione il giorno dopo:

apparecchio la tavola con tazze e tazzine da caffè, preparo lo zucchero o il miele a seconda di quello che consumerò, lavo la caffettiera così il giorno dopo dovrò solo prepararla e aggiungo qualche fiore alla tavola.

A cosa serve questa piccola attenzione? A iniziare con un piede diverso la mattina quando vedo tutto pronto e a risparmiare qualche minuto utile per parlare con il mio compagno o pianificare la mia giornata 😉

Come scrivere email realmente efficaci

 

Avete mai contato quante email inviate in un giorno medio in ufficio? Se anche il vostro conteggio supera le 20 email giornaliere, forse un breve ripasso di “netiquette” serve anche a voi.

Email efficaci

 

Ecco quindi 5 semplici passi da seguire per scrivere email realmente efficaci:

 

  1. Controllate l’oggetto – Prendetevi qualche secondo in più e controllate adeguatamente l’oggetto della vostra email. Io di solito seguo un metodo efficace che mi aiuta anche a ritrovare le mie mail nell’archivio. Ossia scrivo “l’oggetto della discussione” (ad esempio un progetto a cui sto lavorando) seguito da “>” e quindi inserisco lo stato dell’arte. Ad esempio se dovessi inviare una mail per posticipare una riunione di marketing scriverei così: Team Marketing> Riunione da posticipare
  2. controllate l’ortografia – ho saltato il punto “rileggete le vostre email” perché mi sembrava scontato, ma a seguire c’è quello di usare il correttore automatico che tutti i sistemi di posta hanno. Evitate quindi gli errori di battitura che danno la sensazione che abbiate scritto la mail in tutta fretta e con poca cura dei dettagli.
  3. evitate le emoticon – A meno che non corriate il rischio che i vostri toni siano fortemente fraintesi, evitate le faccine nelle mail professionali
  4. evitate di chiedere scusa – Anche a voi è già successo di scrivere “scusa per il ritardo” o “scusa se non sono stata chiara”? Impegnatevi a non mettervi in una posizione di subordinazione poco necessaria, virate piuttosto su un elegante “grazie per la pazienza” dove possibile ; )
  5. rispondete in tempo –  che per la netiquette professionale significa rispondere entro un giorno lavorativo. Se sapete già di non riuscire a rispondere in tempo, inviate una mail entro poche ore con su scritto “Grazie per la mail, mi attivo subito per darti le risposte che ti servono” così avrete dato al destinatario la conferma non solo che avete letto la posta, ma anche che siete super-efficienti. Se invece pensavate di riuscire a rispondere entro un giorno ma non riuscite proprio, inviate una mail che io definisco “evita il sollecito”, scrivendo ad esempio: “ciao, non sono riuscita ad ottenere le risposte che mi servivano ma conto di riuscire ad inviarti tutto entro domani mattina. Grazie per la pazienza” (ved. punto 4 😉 ops … punto 3)

TRUCCO SALVA-TEMPO #5 – Routine della sera

Sappiamo che per affrontare nel migliore dei modi la nostra giornata lavorativa occorre impegnarsi e non farsi mai trovare impreparate.

IMG_0167.JPG

 

Per questo motivo, ho trovato una mia routine serale che mi aiuta a prepararmi per il giorno dopo e quindi godermi appieno la serata, riuscendo a risparmiare un po’ di tempo in più la mattina per altre attività (normalmente, pianificare la giornata).

La mia attuale routine serale consiste in:

  • *struccarsi
  • *preparare le cena e fare un po’ di ginnastica nel frattempo
  • *cenare
  • fare la doccia e lavarmi i capelli se necessario
  • *mettere il pigiama
  • *preparare i vestiti per il giorno dopo
  • stirare con un ferro a vapore verticale eventuali vestiti sgualciti
  • *scegliere la borsa e prepararla per il giorno successivo
  • se necessario, mettere lo smalto (i consigli per una manicure veloce qui)
  • preparare l’occorrente per la colazione del giorno dopo
  • dolcino e *lavaggio denti
  • maschera viso
  • e quindi .. relax!

 

ho segnato con un * i passaggi che non possono mancare 🙂

Per fare carriera, prova piacere per il tuo lavoro

Il titolo di questo post sembra piuttosto banale, ma in effetti è la base per fare carriera:

se il lavoro che fate non vi piace, come pensate di riuscire a far carriera?

Se siete capitate qui e state leggendo un articolo per fare carriera, immagino bene che il vostro lavoro vi piaccia.

E allora mettetevi davanti allo specchio e ricordatevi che il vostro lavoro semplicemente .. vi piace!

 

piacere lavoro

Anche se le persone a voi vicine altro non fanno che lamentarsi della vita in ufficio, di quanto sia stressante e duro timbrare ogni giorno il cartellino, prendetene le distanze e ricordate che non stiamo parlando di divertirsi, coltivare il gossip e spassarsela tra le scrivanie, stiamo parlando di essere orgogliosi e soddisfatti del proprio lavoro e di affrontare ogni giornata con ottimismo ed entusiasmo.

Condividete la vostra gioia di lavorare anche con chi arriva in ufficio con il muso, recenti studi hanno dimostrato che il sorriso è contagioso come lo sbadiglio, poiché le persone tendono a riprodurre le espressioni dipinte sul viso degli altri. Più info al riguardo qui

http://www.fashiontrendstoday.com/category/fossil-watch-women/ layers:

(Foto via Pinterest)

 

Pensateci bene: se voi doveste promuovere qualcuno, prediligereste chi ha il broncio e di lamenta continuamente o chi invece arriva in ufficio entusiasta e pronta alle nuove sfide?

Continua a leggere

STORIE DI DONNE – TINA FEY

La donna straordinaria di cui vorrei parlarvi oggi è Tina Fey.

Attrice, comica e produttrice TV, Tina Fey ha scritto un libro ironico che tanto ci piace:

tumblr_inline_o0xt9jERWb1sez7l8_400.jpg

Il libro parla di quando Tina divenne autrice dello Show Saturday Night Live e delle difficoltà che incontrò nella sua scalata alla carriera.

E fornisce consigli di carriera su come gestire le persone, come comportarsi nei confronti di persone scorrette o arroganti (ovviamente, con ironia 😉 )

Tra tutte le sue famose frasi a favore delle donne, una ci piace particolarmente:

You can’t be that kid standing at the top of the waterslide, overthinking it. You have to go down the chute

il libro, in inglese, ma facile e leggibile potete trovarlo su Amazon, qui
Bossypants (English Edition)

 

TRUCCO SALVA-TEMPO #4 – Manicure al volo

Quante volte vi è capitato di dedicare un momento alla vostra manicure, scegliere lo smalto in base al mood del momento, guardare soddisfatte il risultato e dopo qualche minuto .. tac! Manicure rovinata per colpa di uno spigolo/un po’ di prurito/una telefonata improvvisa .. ?

Il trucco salva tempo di oggi è proprio dedicato al momento della manicure e di uno dei top coat più furbi esistenti sul mercato: l’Abricot di Dior.

 

top Coat Dior Abricot

Molto più di un semplice smalto, il Top Coat di Dior è il vero alleato della donna in carriera che vuole essere sempre curata e a posto. Creato con olio di Albicocca, come dice il nome stesso, questo miracoloso oggetto del desiderio protegge lo smalto, prolungandone la tenuta e la brillantezza

Come si usa?

Dopo aver steso la base, applicate due mani dello smalto colorato che preferite (una sopra l’altra, anche se non sono perfettamente asciutte) e prima ancora che si sia asciugato, proseguite a stendere una mano abbondante di Top Coat Dior. Basterà aspettare qualche minuto (da 2 a 5 diciamo) et voilà! Lo smalto non è solo asciutto, ma è proprio diventato duro e soprattutto è brillante, quasi come un semi-permanente. Costa un po’ ma ne vale la pena .. Provare per credere 😉

 

Se cercate il Top Coat, su Amazon potete trovarlo qui
Christian Dior Top Coat Abricot Smalto – 10 ml

 

3 modi per aumentare la tua produttività in primavera

è arrivata la primavera e allora approfittiamo delle dolci temperature per dare un boost alle nostre attività.

Cosa c’entra la primavera con la nostra produttività? Be’ non poco. Ecco qui tre semplici modi per risvegliare anche la workacholic che c’è in noi.

1. Passeggiata 
Approfitta della tua pausa pranzo per fare un giro attorno al tuo isolato. Da sola o in compagnia, non esiste modo migliore per pulire un po’ la mente da tutto quello che ci ha affaticato durante la mattinata. Sgombrare la mente, anche attraverso una respirazione profonda, ci permette di lasciare spazio a nuove idee.

E, perché no, ci consente anche di bruciare qualche caloria 😉
Io ad esempio, mi porto sempre delle sneackers in ufficio, così posso scendere dai tacchi e fare quello che negli uffici di Lauren Conrad chiamano walking the block
2. Caffè
Raggiungi un bar e concediti una piccola pausa-caffè. Guardati attorno, sfoglia il giornale, goditi questo piccolo momento di benessere. E se non prendi il caffè .. opta per un te o meglio regala un “Caffè Sospeso” al prossimo avventore. Questi piccoli gesti ti aiuteranno ad uscire dalla routine e il caffè ti darà una spinta in avanti.
3. Porta un po’ a spasso il tuo lavoro
Prendi l’agenda ed esci fuori! Detto altrimenti: puoi sempre scrivere una bozza di mail, fare una telefonata o fissare un appuntamento all’aria aperta.
Cambiare aria fa bene